I cavalieri della Tavola Rotonda

I cavalieri della Tavola Rotonda

Autore: Howard Pyle
€18.00 -5% €17.10
Size :

€18.00 -5% €17.10

€7.99

0001: Romanzo storico
0002: Storici
0003:
0004: 2021
0005: 312
0006:
0007:
0008: Fanucci Editore
0009: 9788834741696

Scritto due anni dopo Re Artù e i suoi cavalieri, questo romanzo di Howard Pyle torna alla corte di Artù e presenta le avventure di tre degni, nobili ed eccellenti cavalieri-campioni: sir Lancillotto, sir Tristano e sir Parsifal. Le storie di questi tre cavalieri sono tra le più entusiasmanti e durature nel vasto corpo della leggenda arturiana.
Sir Lancillotto, il più celebre cavaliere della Tavola Rotonda, è un personaggio di spicco che appare alla corte di re Artù in varie imprese. Diventa una leggenda a pieno titolo grazie alle sue incomparabili capacità di combattimento e al suo fascino. Un combattente, sir Tristano, invece si innamora di una bellissima giovane dama di nome Isotta, che è già promessa sposa a un re. Nel frattempo, l’ultimo dei tre, sir Parsifal, si reca al castello di Beaurepaire dove affronterà nuove e inaspettate sfide.

Raccontato nello stile inimitabile di Pyle, che cattura perfettamente il tono e lo spirito dell’antico romanticismo, dove ogni storia mette in mostra i personaggi provando la loro forza e morale di fronte a chi gli si oppone, I cavalieri della Tavola Rotonda offre uno sguardo intimo ai tanti ostacoli e trionfi dei famosi guerrieri.

Titolo I cavalieri della Tavola Rotonda
Autore Howard Pyle
Tipo Libro


Howard Pyle

Howard Pyle è nato il 5 marzo 1853 a Wilmington, nel Delaware. Fin da bambino amava le immagini, specialmente le illustrazioni nei libri di fiabe. Tra i suoi preferiti c’erano Le fiabe del focolare e Le mille e una notte. All’età di ventun anni, Pyle iniziò a disegnare illustrazioni e a scrivere favole per la rivista St. Nicholas Magazine e in seguito continuò a scrivere e illustrare libri per bambini. Il suo primo successo fu Le avventure di Robin Hood nel 1883. Seguirono molti altri libri, tra cui Book of Pirates e questo ciclo dedicato a re Artù, composto da quattro volumi. Fanno seguito a Re Artù e i suoi cavalieri (1903), i romanzi I cavalieri della Tavola Rotonda (1905), Lancillotto e i suoi compagni d’armi (1907) e Il Santo Graal e la morte di re Artù (1910) che saranno pubblicati in questa stessa collana. Howard Pyle ha anche insegnato illustrazione al Drexel Institute di Philadelphia e fondato la sua scuola d’arte a Wilmington. Morì il 9 novembre 1911 a Firenze.

Scritto due anni dopo Re Artù e i suoi cavalieri, questo romanzo di Howard Pyle torna alla corte di Artù e presenta le avventure di tre degni, nobili ed eccellenti cavalieri-campioni: sir Lancillotto, sir Tristano e sir Parsifal. Le storie di questi tre cavalieri sono tra le più entusiasmanti e durature nel vasto corpo della leggenda arturiana.
Sir Lancillotto, il più celebre cavaliere della Tavola Rotonda, è un personaggio di spicco che appare alla corte di re Artù in varie imprese. Diventa una leggenda a pieno titolo grazie alle sue incomparabili capacità di combattimento e al suo fascino. Un combattente, sir Tristano, invece si innamora di una bellissima giovane dama di nome Isotta, che è già promessa sposa a un re. Nel frattempo, l’ultimo dei tre, sir Parsifal, si reca al castello di Beaurepaire dove affronterà nuove e inaspettate sfide.

Raccontato nello stile inimitabile di Pyle, che cattura perfettamente il tono e lo spirito dell’antico romanticismo, dove ogni storia mette in mostra i personaggi provando la loro forza e morale di fronte a chi gli si oppone, I cavalieri della Tavola Rotonda offre uno sguardo intimo ai tanti ostacoli e trionfi dei famosi guerrieri.