Gli ultimi giorni della nuova Parigi

Gli ultimi giorni della nuova Parigi

Autore: China Miéville
€14.00 -5% €13.30
Aggiungi al carrello

€14.00 -5% €13.30

€7.99 -76% €1.99

formato-ebook
0001: Narrativa
0002: narrativa
0003:
0004: 2020
0005: 192
0006: Pierluigi Fazzini
0007:
0008: Fanucci Editore
0009:9788834740279

1941. A Marsiglia nel caos della guerra, l'ingegnere americano e discepolo occulto Jack Parsons cerca di catturare e incanalare il potere immaginativo dei surrealisti, al fine di sconfiggere il Reich. Il suo esperimento cambierà il corso della guerra – e il volto della città – per sempre.

1950. Il surrealista Thibaut, cammina per le vie di una nuova e allucinogena Parigi, dove i nazisti e la Resistenza sono intrappolati in un conflitto senza fine, e dove le strade sono infestate da immagini e testi viventi – e dalle forze dell'inferno. Per fuggire dalla città, Thibaut dovrà unire le forze con Sam, un fotografo americano intento a documentare le atrocità del conflitto. Ma quando Sam viene cacciato, emergeranno nuovi e inquietanti segreti che metteranno alla prova tutte le loro convinzioni sulla lealtà dell'uno verso l'altro, sulla vecchia e la nuova Parigi, e sulla realtà stessa che li circonda.

Un thriller su una guerra che non c'è mai stata, la sopravvivenza in una città impossibile, un surreale cataclisma. Ne Gli ultimi giorni della nuova Parigi China Miéville intreccia eventi e personaggi storici con maestria e ingegno, riscrivendo la Storia e l'arte.

Titolo Gli ultimi giorni della nuova Parigi
Autore China Miéville


China Miéville

China Miéville, nato a Norwich nel 1972, è autore di numerosi romanzi, tutti pubblicati da Fanucci Editore e che hanno vinto svariati premi; tra questi Perdido Street Station, vincitore nel 2001 dei premi Arthur C. Clarke e British Fantasy, La città delle navi, vincitore nel 2003 del British Fantasy Award e del premio Locus per il miglior romanzo fantasy, Il treno degli dèi, vincitore nel 2005 dei premi Arthur C. Clarke e Locus, La città e la città, vincitore nel 2010 dei premi Arthur C. Clarke, Hugo e World Fantasy, nonché nominato al Nebula, Embassytown, nominato nel 2012 per i premi Hugo, Nebula e Arthur C. Clarke e vincitore nello stesso anno del premio Locus per il miglior romanzo di fantascienza e La fine di tutte le cose, vincitore nel 2011 del premio Locus per il miglior romanzo fantasy. Gli ultimi giorni della nuova Parigi è il suo ultimo romanzo pubblicato nella presente collana.

1941. A Marsiglia nel caos della guerra, l'ingegnere americano e discepolo occulto Jack Parsons cerca di catturare e incanalare il potere immaginativo dei surrealisti, al fine di sconfiggere il Reich. Il suo esperimento cambierà il corso della guerra – e il volto della città – per sempre.

1950. Il surrealista Thibaut, cammina per le vie di una nuova e allucinogena Parigi, dove i nazisti e la Resistenza sono intrappolati in un conflitto senza fine, e dove le strade sono infestate da immagini e testi viventi – e dalle forze dell'inferno. Per fuggire dalla città, Thibaut dovrà unire le forze con Sam, un fotografo americano intento a documentare le atrocità del conflitto. Ma quando Sam viene cacciato, emergeranno nuovi e inquietanti segreti che metteranno alla prova tutte le loro convinzioni sulla lealtà dell'uno verso l'altro, sulla vecchia e la nuova Parigi, e sulla realtà stessa che li circonda.

Un thriller su una guerra che non c'è mai stata, la sopravvivenza in una città impossibile, un surreale cataclisma. Ne Gli ultimi giorni della nuova Parigi China Miéville intreccia eventi e personaggi storici con maestria e ingegno, riscrivendo la Storia e l'arte.