Robert A. Heinlein

Robert A. Heinlein

Robert Anson Heinlein (1907-1988) è nato a Butler, cittadina agricola del Missouri; studioso di fisica, è considerato uno dei più grandi scrittori di fantascienza di tutti i tempi. È stato maestro di un tipo di romanzo nel quale l’avventura e il discorso tecnico-scientifico celano inquietanti interrogativi etici; la sua analisi sociologica sfocia in un’aperta contestazione del sistema americano, che talvolta sfiora atteggiamenti esageratamente libertari oppure apertamente reazionari e maschilisti. Durante la seconda guerra mondiale ha lavorato come Ingegnere Civile nel Laboratorio Materiali della U.S. Naval Air Experimental Station a Philadelphia. Suoi colleghi di lavoro furono altri due grandi scrittori di fantascienza di quegli anni: Isaac Asimov e L. Sprague de Camp. Terminata la guerra, si trasferì in California e riprese a scrivere. Tra le sue opere più riuscite ricordiamo Fanteria dello spazio (Starship Troopers, 1959), che descrive le imprese di un gruppo di marines dello spazio, e che ispirerà il regista Paul Verhoeven per l’omonimo film del 1997. The Man Who Sold the Moon (1950) è un inno d’amore per le immani risorse del capitalismo, mentre il suo ultimo romanzo di successo è The day after tomorrow (1974): in un’America distrutta e ridotta a un enorme campo di concentramento dai Panasiatici, sei uomini, nascosti in una cittadella segreta, preparano l’arma che consentirà la rivincita.
  • translation missing: it.collections.general.title_grid translation missing: it.collections.general.title_list