La piccola chiave e il testamento di Salomone

La piccola chiave e il testamento di Salomone

Autore: Anonimo
€14.00 -5% €13.30
Aggiungi al carrello

€14.00 -5% €13.30

€7.99

formato-ebook
0001:
0002: Zodiaco. I libri del mistero
0003:Zodiaco. I libri del mistero
0004: 2021
0005: 204
0006:
0007:
0008: Fanucci Editore
0009: 9788834741702

La Piccola Chiave di Salomone contiene dettagliate descrizioni degli spiriti e dei rituali necessari per evocarli e costringerli a eseguire gli ordini del mago (chiamato nel testo “esorcista”). Vengono date istruzioni precise circa i simboli, le procedure rituali da eseguire, le azioni indispensabili per impedire che gli spiriti prendano il sopravvento, i preparativi che devono precedere l’evocazione e il modo in cui costruire gli strumenti utili per l’esecuzione di tali rituali.

Il Testamento di Salomone è un testo apocrifo in cui il re Salomone è autore e protagonista. È infatti scritto in prima persona e ha inizio con la richiesta di aiuto da parte di un suo servo vessato dai demoni. Salomone riceve da Dio un anello che gli permette di piegare i demoni alla sua volontà così da costringerli a lavorare alla costruzione del Tempio di Gerusalemme.

Titolo La piccola chiave e il testamento di Salomone
Autore Anonimo


La Piccola Chiave di Salomone contiene dettagliate descrizioni degli spiriti e dei rituali necessari per evocarli e costringerli a eseguire gli ordini del mago (chiamato nel testo “esorcista”). Vengono date istruzioni precise circa i simboli, le procedure rituali da eseguire, le azioni indispensabili per impedire che gli spiriti prendano il sopravvento, i preparativi che devono precedere l’evocazione e il modo in cui costruire gli strumenti utili per l’esecuzione di tali rituali.

Il Testamento di Salomone è un testo apocrifo in cui il re Salomone è autore e protagonista. È infatti scritto in prima persona e ha inizio con la richiesta di aiuto da parte di un suo servo vessato dai demoni. Salomone riceve da Dio un anello che gli permette di piegare i demoni alla sua volontà così da costringerli a lavorare alla costruzione del Tempio di Gerusalemme.