Nancy Kress

Nata nel 1948 e residente a New York, Nancy Kress ha esordito con il suo primo racconto di fantascienza nel 1976. In seguito ha composto una serie di romanzi fantasy di buon livello, a partire da The Prince of Morning Bells del 1981, per proseguire con The Golden Grove nel 1984 e The White Pipes nel 1985. Nello stesso anno si aggiudica il premio Nebula con il racconto di fantascienza Out of Them All Bright Stars. Questo premio convinse la Kress ad abbandonare il genere fantasy per dedicarsi solo alla fantascienza. Nel 1988 uscì An Alien Light (ed. it. La città della luce, Nord 1989), il suo primo romanzo di sf, che ottenne un grosso successo di pubblico e critica: la storia, ambientata su un pianeta alieno, narra la contrapposizione di due tribù umane e dei loro modi di concepire la vita sociale. Nel 1990 la Kress diede alle stampe Brain Rose, una splendida galleria di personaggi umani e una magnifica estrapolazione delle possibilità insite nelle ricerche scientifiche sulla mente umana. La passione della Kress per questo genere di ricerche è stata poi confermata dalle opere seguenti, a partire dalla celebre trilogia degli Insonni, dedicata al tema del Superomismo, fino a Incubo genetico (Fanucci, 1998).
  • translation missing: it.collections.general.title_grid translation missing: it.collections.general.title_list