Iain M. Banks

Iain M. Banks, nato a Dunfermline, in Scozia, il 16 febbraio 1954, ha esordito nel 1984 con un romanzo controverso e di grande successo, La fabbrica degli orrori (Fanucci-Phoenix, poi Guanda), ed è oggi considerato uno dei maggiori autori scozzesi viventi. Laureato in letteratura inglese alla Stirling University, Banks ha lavorato nell’industria statale inglese dell’acciaio, un ambiente che ha influenzato il suo primo romanzo, e poi, tornato in Scozia, per l’IBM. A metà degli anni Ottanta inizia a dedicarsi alla scrittura di genere fantascientifico, differenziando la propria firma ponendo, tra Iain e Banks, una ‘M.’ che sta per Menzies, antico nome di famiglia. Con Pensa a Fleba Banks ha avviato la serie dei romanzi della Cultura, un mondo utopico ricco di ambiguità, che offre all’autore la possibilità di tracciare affascinanti scenari fantascientifici e al tempo stesso di commentare satiricamente la nostra realtà. L’ultimo di questi romanzi è Volgi lo sguardo al vento. Tra le opere di Banks non di genere pubblicate in Italia vi sono Corpo a corpo (Guanda), Canto di Pietra e Complicità (TEA).
  • Griglia Lista