L'androide Abramo Lincoln

L'androide Abramo Lincoln

Autore: Philip K. Dick
€16.00 -5% €15.20
Aggiungi al carrello
0001:
0002: Collezione Dick
0003:
0004: 2021
0005: 252
0006:
0007:
0008: Fanucci Editore
0009: 9788834741306

“Il romanzo è ambientato nel ‘futuro’ del 1982, ma le tracce della sua proiezione avveniristica, seppure importanti, sono volutamente circoscritte e tendono a ricollegarsi esplicitamente ai miti americani degli inizi degli anni ’60: il sistema solare comincia a essere colonizzato, e dunque, malgrado l’automobile rimanga essenziale strumento di locomozione, anche i mezzi di trasporto si sono andati perfezionando, come gli strumenti musicali costruiti dalla ditta di Louis Rosen, il protagonista che ha sangue tedesco nelle vene (come faceva credere di sé lo stesso Dick), e del suo socio e amico Maury Rock, il cui autentico cognome fa Frauenzimmer. La popolazione americana appare aggredita dalle malattie mentali, come succede in Noi Marziani, e da quelle di origine genetica, come indica il viso clownesco di Chester, il fratello mostruoso di Louis. In tutto il romanzo, il confine tra razionalità e follia è altrettanto precario di quello che divide narrativa mainstream e fantascienza, e della linea di demarcazione che dovrebbe separare gli esseri umani e i due androidi costruiti da Maury, con l’aiuto della figlia Pris, per sconfiggere la concorrenza dei grandi monopoli industriali.”

Titolo L'androide Abramo Lincoln
Autore Philip K. Dick


Philip K. Dick

PHILIP KINDRED DICK nasce a Chicago il 16 dicembre 1928. Nel 1955 esce il suo primo romanzo, Lotteria dello spazio. Durante un’esistenza segnata dalle difficoltà economiche, scrive capolavori come La svastica sul sole, Ma gli androidi sognano pecore elettriche?, da cui è tratto Blade Runner di Ridley Scott, e Ubik. Negli anni Settanta esce la sua ultima opera, La Trilogia di Valis, pubblicata da Fanucci Editore in un unico volume. Muore il 2 marzo 1982. La notorietà di Philip K. Dick deve molto agli adattamenti cinematografici, tra cui Atto di forza (1990), ScreamersUrla dallo spazio (1995), Impostor (2002), Minority Report (2002), Paycheck (2003) e Un oscuro scrutare (2006). Nel 2008 è uscito il film Next, con Nicholas Cage, tratto dal racconto The Golden Man; mentre I guardiani del destino (2011) trae ispirazione dal racconto Squadra riparazioni. Fanucci Editore pubblica in esclusiva tutta la produzione di Philip K. Dick, considerato uno dei più importanti autori della narrativa americana del secondo dopoguerra.

 

“Il romanzo è ambientato nel ‘futuro’ del 1982, ma le tracce della sua proiezione avveniristica, seppure importanti, sono volutamente circoscritte e tendono a ricollegarsi esplicitamente ai miti americani degli inizi degli anni ’60: il sistema solare comincia a essere colonizzato, e dunque, malgrado l’automobile rimanga essenziale strumento di locomozione, anche i mezzi di trasporto si sono andati perfezionando, come gli strumenti musicali costruiti dalla ditta di Louis Rosen, il protagonista che ha sangue tedesco nelle vene (come faceva credere di sé lo stesso Dick), e del suo socio e amico Maury Rock, il cui autentico cognome fa Frauenzimmer. La popolazione americana appare aggredita dalle malattie mentali, come succede in Noi Marziani, e da quelle di origine genetica, come indica il viso clownesco di Chester, il fratello mostruoso di Louis. In tutto il romanzo, il confine tra razionalità e follia è altrettanto precario di quello che divide narrativa mainstream e fantascienza, e della linea di demarcazione che dovrebbe separare gli esseri umani e i due androidi costruiti da Maury, con l’aiuto della figlia Pris, per sconfiggere la concorrenza dei grandi monopoli industriali.”

Dall’introduzione di Carlo Pagetti