Il bibliotecario di New York

0001: Thriller e noir
0002: Chrono
0003:
0004: 2012
0005: 288
0006: Federico Lopiparo
0007:
0008: Fanucci Editore
0009: 9788834721193

Dopo un'epidemia, un grave attacco terroristico e il crollo di Wall Street, New York è in ginocchio.
Mentre la città tenta faticosamente di risollevarsi, fa la sua comparsa un misterioso veterano senza nome e senza memoria, Dewey Decimal, che decide di vivere nella biblioteca pubblica sulla Quarantaduesima. Dopo aver scelto l'edificio come sua dimora, si è assunto l'incarico di archiviare l'intera collezione bibliografica, sprofondata nel caos in seguito al collasso della rete informatica. Un grande amore per la letteratura e una certa ossessività maniaco- compulsiva fanno sì che il più forte desiderio dell'uomo sia poter riorganizzare il magazzino della biblioteca. Il suo impegno nella catalogazione dei libri viene occasionalmente turbato da un procuratore corrotto, Rosenblatt, che lo contatta ogniqualvolta abbia del lavoro sporco da sbrigare.
Ora la sua missione è uccidere Yakiv Shapsko, il leader della comunità ucraina a New York, ma Dewey verrà presto risucchiato in una spirale di crimini, tradimenti e antiche vendette che lo costringeranno ad affrontare il buco nero del suo passato e a fare i conti con la sua vera identità.


I suoi libri sono sinonimo di vita, la sua pistola è sinonimo di morte. Nella Biblioteca Pubblica di New York vive un uomo al di là di ogni sospetto. Scovarlo è pericoloso, catturarlo è impossibile...

Il bibliotecario di New York di Nathan Larson strizza l'occhio a tutta la produzione letteraria che va dalle distopie di Philip K. Dick ai romanzi polizieschi ambientati ad Harlem di Chester Himes, e nel contempo riesce a essere assolutamente fresco, innovativo e originale.

Megan Abbott

Un killer senza nome batte le strade di New York. Una serie di calamità che stanno per piombargli addosso lo rendono ancora più cattivo. La distopia di Larson è destinata a conquistare i lettori.

Kirkus Reviews

Un romanzo accattivante, dal ritmo serrato e di grande impatto, un'esaltante odissea che scaraventa il suo protagonista attraverso una sfavillante New York del futuro.

New York Press

Nathan Larson

Nathan Larson, nato nel Maryland nel 1970, ha una personalità eclettica: scrittore, compositore, musicista e produttore, è noto per le sue pluripremiate colonne sonore (tra cui quella di Boys Don’t Cry e Margin Call). Attualmente vive con la moglie e il figlio a Harlem, New York. L’ombra del killer è il sequel del suo acclamato esordio, Il bibliotecario di New York (Fanucci, 2012).
Ti suggeriamo anche...
Marchi editoriali