Muori per me

0001: Leggereditore
0002: Collana Narrativa
0003:
0004: 2010
0005: 576
0006: Arianna Gasbarro
0007:
0008: Leggereditore
0009: 978-88-6508-033-7

Un assassino implacabile, un videogioco nel quale le vittime sono reali...
Un campo innevato ai margini di Philadelphia. Sedici fosse, alcune di esse sono ancora vuote, altre ospitano cadaveri disposti con una cura meticolosa. Le vittime sono state brutalmente torturate e le tecniche di cui si serve il serial killer provengono da uno dei periodi più oscuri dell'umanità, quello dell'Inquisizione. È per questo che il detective Vito Ciccotelli decide di rivolgersi a Sophie Johannsen, un'archeologa specializzata in storia medievale. Nonostante gli anni di esperienza i due si ritrovano ad affrontare la lama affilata del terrore: l'assassino non ha ancora finito la sua opera e chi cercherà di fermarlo rischia di diventare l'ultima pedina del suo gioco di morte. Vito teme che il prossimo grido di orrore possa essere quello di Sophie, proprio ora che l'ha trovata, ora che la passione è tornata a bussare alla sua porta.



Nessuno è capace di ritrarre la mente distorta di un serial killer meglio di Karen Rose. L'abilità con la quale intreccia la suspense e l'esattezza delle procedure poliziesche, la rende unica nel suo genere. Il vero trucco, però, è la capacità di creare dei personaggi straordinari, ed è esattamente il caso di questo romanzo che vi farà tremare dalla paura.

Romantic Times

I fan del thriller rimarranno affascinati da questa storia avvincente, dai personaggi coinvolgenti e da una serie di false piste che non mancheranno di tenerli agganciati.

Publishers Weekly

Un romanzo perfettamente articolato, che si legge su vari livelli. La tensione è sempre alta, ma bilanciata dall'umanità dei personaggi, dalle loro relazioni personali. E soprattutto dalla vicinanza di Sophie e Vito.

Romance Reviews Today

Karen Rose

Karen Rose vive a Washington con il marito. Prima di cominciare a scrivere lavorava come ingegnere, ma come lei stessa afferma: “Avevo la testa piena di scene e di immagini, tanto che non riuscivo a concentrarmi sul mio lavoro, e così ho cominciato a scriverle. Tutto è iniziato per divertimento, ma presto mi sono resa conto di non poterne fare a meno.” I suoi romanzi hanno scalato i vertici delle classifiche più  prestigiose: The New York Times, Usa Today, Sunday Times, Der Spiegel, e sono stati tradotti in dodici Paesi riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Muori per me è il primo titolo di una trilogia che vi terrà con il fiato sospeso.
Ti suggeriamo anche...
Marchi editoriali