Blog

La Ruota del Tempo non può smettere di girare....

Torna la Ruota del Tempo, ristampata nella “classica” versione Tif Extra

Un vero e proprio EVENTO per gli amanti del fantasy: La Fanucci Editore ha deciso di rimettere sul mercato la serie che ha ispirato milioni di avventure e modi di intendere la narrativa del fantastico medievale…ad un prezzo conveniente.

 

Dall'otto gennaio in libreria tornano:

La Grande Caccia, Il Drago rinato, L'ascesa dell'Ombra, I fuochi del Cielo, Il Signore del caos, La corona di Spade, Il sentiero dei pugnali, il Cuore dell'Inverno e Crocevia del Crepuscolo.


“La Ruota del Tempo tesse il Disegno delle Epoche e le vite sono i fili che adopera per tessere. Nessuno può dire come il filo della propria vita, né quello di un popolo, sarà in tessuto nel Disegno. Abbiamo avuto la Frattura del Mondo, e l'Esilio, e la Pietra, e la Nostalgia, e alla fine abbiamo riavuto lo stedding, prima che morissimo tutti. A volte penso che la ragione per cui gli esseri umani sono come sono, sia il fatto che il vostro filo è così corto.”


Jordan con questa saga incredibile attinge ad una bibliografia infinita di riferimenti mitologici e narrativi cari al fantasy e li rifonda in un unico grande arazzo: se dovessimo ricercare un momento nella storia del Fantasy in cui “rinasce” una nuova ondata di narratori, è nella Ruota del Tempo che dovremmo cercare.


Moderna, complessa, travolgente. Durata quasi vent'anni, la Ruota fu una delle prime saghe ad avere personaggi con sentimenti reali e comprensibili (paura, amore, dubbio…) e che influenzano pesantemente i rapporti tra i protagonisti ed il corso degli eventi. La geografia di questo mondo, mai nominato, è una sottile speculazione sugli stati dell’Europa moderna: dalle regioni dell’Andor al popolo nomade dei Calderai, la ricerca etnografica è profonda e credibile.

I classici luoghi comuni del genere (Ordini cavallereschi, sorellanze occulte, artefatti magici e profezie) sono trattati però con un’estrema lucidità: il realismo, in qualche modo, di un mondo che non tollera “il fantastico” come se fosse la quotidianità. La Ruota è ciclica, è il simbolo della stabilità delle cose: tutto scorre e il male alberga nelle piccole cose. Così come le grandi: l’Oscurità si infiltra tra i raggi ed è impalpabile ma allo stesso modo permea tutta la trama.


La densità degli avvenimenti è divisa in dodici volumi, veri e propri “mattoni” da 800 e passa pagine, in cui il Drago Rinato compie il suo destino per sconfiggere le forze del male… tra intrighi e tradimenti, seguaci e disillusioni, amori spezzati.


Fanucci Editore vi ripropone questa saga nella storica versione in Tif Extra.


Lo scopo della Casa Editrice è da sempre quello di scovare le novità del mercato di genere (e dal 71 porta in Italia la miglior fantascienza e il fantasy più spettacolare e storico) ma anche ha il dovere di poter far arrivare ai giovani lettori e ai figli degli appassionati che hanno amato le saghe stampate anni fa. Le ristampe in Tif Extra di questa ondata sono state progettate per questo: 9 titoli di una saga (il primo e gli ultimi ristampati tempo fa, di cui gli ultimi due postumi e disponibili con una copertina speciale) che da troppo tempo manca sugli scaffali di appassionati e nuovi lettori. 

Non fatevi scappare questa irripetibile occasione di far parte della Storia della Letteratura Fantastica.

 

December 11, 2014 0 commenti Pubblicato da Webmaster Fanucci
Invia un commento

Please note: i commenti saranno pubblicati previa approvazione del nostro staff.


Quanto fa:
Risposta:*
Marchi editoriali